It / En
Indietro

ROSSINI GOURMET

28/2/2017 - 28/2/2017

Nell'ambito delle iniziative Una grazia, un certo incanto. Pesaro per i 200 anni de La Cenerentola e il non compleanno di Rossini”, a Casa Rossini, dimora del Cigno di Pesaro che qui nasceva il 29 febbraio 1792, martedì 28 febbraio giorno del suo non compleanno, si inaugura un nuovo progetto a lui dedicato.

Alle 17.30 presso Palazzo Mazzolari Mosca, presentazione al pubblico di Rossini Gourmet, a cura di Tommaso Lucchetti, il progetto di hospitality al terzo e ultimo piano di Casa Rossini per offrire ai visitatori una nuova modalità di fruizione dell’arte musicale del Cigno di Pesaro unita alla sua leggendaria esperienza e cultura enogastronomica.

Nell’incontro, Luchetti racconterà la storia della mitica fama di Rossini gran gourmet, e alle 19 Casa Rossini apre al pubblico con degustazioni audioguidate ogni 20 minuti fino alle 21, su prenotazione. Ai visitatori si propone una “degustazione teatralizzata” che intende creare una sinestesia tra gusto, udito e olfatto.

Sfruttando l’infinito repertorio del compositore e i documenti raccolti nel volume Rossini, raffinato gourmet curato da Giuseppe Giovanetti si abbinano alimenti e partiture di Rossini in un racconto guidato che combina la bellezza delle sue opere, la sua biografia, il suo territorio e le gaudenti composizioni gastronomiche del suo gusto.

Ogni visitatore potrà sedersi a tavola e assaporare una ben confezionata monodose di “prodotti rossiniani” ascoltando musica e narrazioni storiche tramite comode cuffie wireless (per la durata di circa 12 minuti); alla fine, dopo aver cestinato confezioni estoviglie rigorosamente biodegradabili, lascerà la postazione in ordine come l’ha trovata, pronta per il successivo fruitore.

La degustazione può essere individuale o per gruppi e comuque conviviale allo scopo di valorizzare l’etica e la condivisione ecologica del cibo.

Un progetto del Comune di Pesaro/Assessorato alla Bellezza con Fondazione G. Rossini, coordinato da Sistema Museo; realizzazione testi e audioguide koinè teatro sostenibile, progetto espositivo e direzione dei lavori Bruno Mariotti ch+ architecture partners. Sponsor DMM, Della Chiara arredamenti per l'ufficio, Elica aria nuova, Flonal cookware, Gamba manifatture 1918, Cantina Offida, Omnia Comunicazione. Si ringraziano Marcello Smarrelli e Gloriana Gambini.


La fama di Rossini gourmet è da sempre esistita, con il Maestro in vita e poi nei decenni a venire, nutrita da un’aneddotica anche pettegola. Di sicuro le cronache dei suoi contemporanei, le stesse lettere del compositore testimoniano gli approvvigionamenti ed i donativi di tipicità alimentari d’eccellenza, l’entusiasmo per segreti di cucina scoperti, la cura meticolosa nel redigere menù.
Dietro questa passione non c’è però solo la concessione alla gola, facile pretesto di ritratti superficiali e bozzettistici, ma c’è l’atmosfera culturale che Rossini respirava, a partire da quei caffè, luoghi di leccornie ma soprattutto di dibattito, dove artisti, musicisti e librettisti si ritrovavano assieme a direttori di teatri ed impresari. Ugualmente era la stessa élite parigina che frequentava la mensa ed il salotto di casa Rossini a considerare gastronomia e convivialità come esperienze intellettuali ed estetiche, su cui disquisire con competenza e raffinatezza (pittori e scrittori francesi hanno composto ricettari e testi dotti di gourmandise, con grande fierezza).
Amico di Rossini era anche Carème, cuoco creatore di banchetti memorabili, maestro dolciario che riteneva la pasticceria era un ramo dell’architettura, ed i suoi superbi trionfi da tavola risultavano perfette copie di monumenti e capolavori dell’arte. Del resto le opere stesse del Maestro hanno ispirato pietanze e torte evocative dei titoli e delle loro atmosfere, ed accanto al piacere assoluto della sua musica raccontano spesso vicende e conversazioni che citano la piacevolezza e la ritualità della mensa imbandita, con tutte le sue gioie.
Non stupisce pertanto come nei tempi a venire, anche impropriamente, molti abbiano coniato la dizione “alla Rossini” come garanzia assoluta di eccelsa squisitezza, dall’eccelso Carème suo contemporaneo ai pizzaioli e barman dei nostri giorni.

Tommaso Lucchetti

Info

ROSSINI GOURMET
Martedě 28 febbraio

Nell'ambito delle iniziative “Una grazia, un certo incanto. Pesaro per i 200 anni de La Cenerentola e il non compleanno di Rossini

h 17.30 presentazione a Palazzo Mazzolari Mosca > Ingresso libero

h 19 apertura a Casa Rossini con degustazioni audioguidate ogni 20 minuti fino alle 21 > Ingesso libero solo su prenotazione telefonando a Casa Rossini T +39 0721 387357 (fino ad esaurimento posti)

Info T 0721 387541 pesaro@sistemamuseo.it