It / En
Indietro

CONCERTO IN MOSTRA


COMUNICATO STAMPA

Volge al termine la bella mostra LA MEMORIA DEL PRESENTE Capolavori dal Novecento Italiano, in corso a Palazzo Mosca-Musei Civici di Pesaro, che in occasione degli ultimi giorni si offre al pubblico con una nuova ed emozionante serata dal titolo “I colori della Nostalgia”: un concerto tra musica e arte organizzato dall’Assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro e da Sistema Museo

Sabato 25 ottobre alle ore 18 (prenotazione consigliata) il giovane e talentuoso musicista pesarese Eugenio Della Chiara proporrà alla chitarra un vero e proprio percorso, accostandosi alle opere esposte attraverso una serie di brani di grandi autori tra Otto e Novecento.

Instaurando un inedito dialogo tra suoni, melodie, forme e colori, si potranno ritrovare i tanti volti della “Nostalgia del Presente”, tema ispirato da Le Muse inquietanti di Giorgio De Chirico, con i suoi balzi in avanti e i ritorni alla tradizione che caratterizza e accomuna i linguaggi espressivi del tempo.

Nel primo brano, l’Homenaje pour le tombeau de Debussy (1920) di Manuel de Falla (Cadice, 1876 - Alta Gracia, 1946), il ricordo del grande compositore francese, appena venuto a mancare, assume le fattezze di una funerea e struggente habanera che conduce alla manifestazione finale dell'oggetto della nostalgia.

La Grande Sonata di Niccolò Paganini (Genova, 1782 - Nizza, 1840) è invece un brano di ampio respiro, che si può prestare a molteplici letture e riletture: “un classico" con cui dialoga la Sonata per chitarra (1976) di Luciano Chailly (Ferrara, 1920 - Milano, 2002), il cui titolo è sufficiente a creare una sensazione di nostalgia nei confronti di una classicità solo apparentemente perduta.

Il Capriccio diabolico di Mario Castelnuovo-Tedesco (Firenze, 1895 - Beverly Hills, 1968) sottolinea invece il versante "romantico" della personalità di Paganini, schizzando sul pentagramma un vivido ritratto musicale. Il brano, composto nel 1935, è attraversato da due sentimenti nostalgici ben distinti: il primo rivolto alla personalità del grande violinista; il secondo, ad un modo di scrivere e di pensare la musica che già dalla seconda dècade del Novecento si stava avviando sul viale del tramonto.

Il programma si chiude con due brani di Isaac Albéniz (Camprodon, 1860 - Cambo-les-Bains, 1909): Torre bermeja dai “Piezas caracteristicas” e Sevilla dalla “Suite Española”, un racconto di luoghi cari al compositore attraverso la musica; i grandi paesaggi spagnoli di Albéniz - alla fine di questo percorso - sembrano quasi suggerire un "ritorno al figurativo", solida base che si pone come necessario punto di partenza anche per le speculazioni più ardite.

Info

Sabato 25 ottobre h 18

CONCERTO IN MOSTRA
"I COLORI DELLA NOSTALGIA"
EUGENIO DELLA CHIARA chitarra

Ingresso € 5 (€ 3 con Card Pesaro Cult)
posti limitati prenotazione consigliata

Info T 0721 387541
pesaro@sistemamuseo.it